17 Mar 2019 15:00
Storie di chiese, congiure e maneggi genovesi

Un percorso alla scoperta di uno dei luoghi simbolo del centro storico di Genova, Piazza Banchi, sede di mercati e maneggi genovesi, dimora di palazzi e chiese dall’architettura innovativa come San Pietro in Banchi. Conosciuta anche come la “Chiesa sopra le Botteghe” dal momento in cui la Repubblica di Genova decise di ricostruirla sulle botteghe dei cambiavalute, riuscendo a finanziarne l’opera, col il solito ingegno che caratterizza i genovesi, attraverso l’affitto e la vendita dei locali sottostanti. Il vicino Palazzo dei Padri del Comune, non a caso nel XV secolo, diverrà Casa delle Compere e Banco di S. Giorgio, vero e proprio luogo di potere politico, economico e marittimo della città e prima banca d’Italia. Nella piazza si possono anche annoverare eventi drammatici, come gli scontri fra le opposte fazioni che causarono incendi e distruzioni, ma non solo, nel 1682 fu teatro di una congiura che uccise il musicista Alessandro Stradella e la sua amante Ortensia, sulle cui dinamiche aleggia ancora un velo di mistero. Dalla piazza lungo la via dell’antico carrubeo recto, che collegava il Burgus con la Civitas, si trovava la contrada dei Grimaldi-Spinola di San Luca, anch’essa luogo di rivalità e scontri fra queste potenti famiglie. La convivenza tra le due casate, esponenti di partiti avversi di guelfi e Ghibellini, fu il frutto di brevi armistizi a suon di espropri immobiliari, per il controllo di una zona strategica ai commerci, data la vicinanza al porto e ad una delle più importanti vie di collegamento in ingresso alla città.

Appuntamento ore 15.00 piazza Banchi

Durata circa 2 ore

Prezzo euro 12, prezzo speciale riservato soci Coop e tesserati Giardini Luzzati euro 10, bambini euro 6

 

Prenotazione

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.

Loading Map....