30 Dic 2017 10:00
Genova prima dei Rolli
Genova-torre_degli_embriaci

 

Una città del tempo in cui le torri venivano costruite pericolose ma necessarie.  Elementi che connotavano una diversa dimensione del controllo spaziale della città: dove il potere veniva esercitato praticamente “sopra di essa” nonostante gli sforzi delle istituzioni preposte all’ordine pubblico. Buona parte di questo assetto virtuale e mutabile nel tempo, perché conseguente al nascere di continue fazioni, è certamente dovuto al ruolo assunto dalle torri che punteggiavano innumerevoli l’orizzonte urbanistico della città duecentesca e dei secoli successivi, a protezione degli aggregati nobiliari. Come in molte città medievali erano le torri a costituire il metro di misura di potenza e ricchezza delle potenti famiglie cittadine. Col passare dei secoli molte di queste sono state demolite o “scapitozzate”, perché ritenute pericolose o d’ostacolo all’affermazione della crescente importanza delle istituzioni comunali. Oggi solo alcune sono visibili e bisogna cercarle cambiando il consueto “punto di vista”. Il nostro percorso vi porterà alla scoperta di torre Embriaci, la più alta di Genova e l’unica sfuggita all’ordinanza del 1196 che stabiliva la riduzione in altezza di tutte le torri cittadine. Si snoderà attraverso il centro storico alla ricerca di quelle torri ormai fuse nel tessuto urbano della città in divenire. Alcune delle quali, come torre Maruffo, ci appariranno inaspettatamente semplicemente alzando lo sguardo verso l’alto, e si concluderà davanti alla torre Grimaldina di Palazzo Ducale, simbolo del potere comunale e dogale.

Durata 3 ore

Prezzo visita euro 12, soci Coop e tesserati Giardini Luzzati euro 10, bambini euro 6

Prenotazione

Tipo di biglietto Prezzo Posti
Biglietto ordinario €12,00
Biglietto ridotto €10,00
Biglietto ridotto
bambini
€6,00


Loading Map....